news 151119 1 3 SS Danish parliament 20151118 151100 1000w19 novembre 2015: Il CEO di Sea Shepherd, Capitano Alex Cornelissen, è stato raggiunto dalla citazione a comparire presso un tribunale delle Isole Faroe. 

Il Capitano Cornelissen, cittadino olandese, ha ricevuto ieri la notifica da un agente di polizia danese fuori dall’edificio del Parlamento danese. Il Capitano Cornelissen, insieme al Direttore di Sea Shepherd Paesi Bassi, il connazionale Geert Vons e a Liesbeth Zegveld, legale di Sea Shepherd, aveva appena terminato una presentazione sulla grindadráp a un gruppo di parlamentari danesi quando si è verificato l’evento. 

L’atto di citazione fa riferimento alla difesa dei globicefali e di altri piccoli cetacei da parte di Sea Shepherd durante la Campagna del 2015 in Difesa dei Globicefali alle Isole Faroe, Operazione Sleppid Grindini.

Tra giugno e settembre di quest’anno, 490 globicefali sono stati brutalmente massacrati nella famigerata caccia, conosciuta come grindadráp, nelle isole Faroe. Grazie comunque all’azione diretta degli equipaggi di Sea Shepherd, sono state risparmiate le vite di altre centinaia di esemplari.

news 151119 1 2 SS Danish parliament 12278134 10153776462706908 1330623639 n 720w“Ricevere una citazione da un poliziotto danese, al di fuori dell’edificio del Parlamento danese, dopo essere stati invitati dalla Danimarca a spiegare al proprio Parlamento la nostra posizione sulla grindadráp, non fa che avvalorare la posizione di Sea Shepherd che reputa la Danimarca attivamente coinvolta nell’uccisione dei globicefali”, ha affermato Cornelissen.

Sea Shepherd era tra gli otto gruppi invitati a spiegare ai membri del Comitato Feringio del Parlamento danese la propria posizione sui massacri. 

Durante la presentazione Sea Shepherd ha evidenziato le responsabilità legali della Danimarca, assunte a livello internazionale, circa la protezione dei globicefali: esse mirano a proibirne l’uccisione intenzionale e tale legislazione deve avere un’applicazione nazionale. Sea Shepherd ha pertanto ribadito che il supporto della Danimarca alla grindadráp avviene in aperta violazione di tali obblighi legali. 

Sea Shepherd crede che l’incontro fosse deliberatamente sbilanciato in favore di coloro che sostengono la grindadráp.

“Abbiamo apprezzato che ci sia stata conferita la possibilità di esporre la posizione di Sea Shepherd sulla legge. Mi rammarica però che l’audizione non abbia garantito un autentico scambio di argomenti in quanto è stata connotata da eccessiva emotività”, ha affermato la Zegveld. 
                                                                           news 151119 1 1 SS Danish parliament 12248711 10153776462821908 1972204476 n 960w

Malgrado lo squilibrio evidente in favore della caccia, l’incontro rappresenta la consapevolezza della Danimarca di una crescente opinione anti-grindadráp a livello europeo, il cui governo dovrà rendere conto delle proprie responsabilità per la collaborazione, al fianco delle Isole Faroe, in questa pratica brutale e sanguinaria. 

“La marea sta montando contro la grindadráp”, ha affermato Vons. “Le continue posizioni critiche a livello europeo e la pressione crescente sul governo danese affinché ritiri il proprio appoggio ai massacri, sono la prova che il mondo non vuole più sedersi e stare a guardare mentre avvengono questi massacri illegali”. 

Articolo originale: http://www.seashepherdglobal.org/…/sea-shepherd-served-with…




Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.