• Simple Item 11
  • Simple Item 10
  • Simple Item 8
  • Simple Item 7
  • Simple Item 5
  • Simple Item 9
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6

Negato l'ingresso in Giappone alla Leader dei Guardiani della Baia di Sea Shepherd

taiji1 27 agosto 2015: La volontaria norvegese Karen Hagen è stata trattenuta e le è stato negato l'ingresso nel Paese; Sea Shepherd considera il rifiuto come un tentativo da parte del Giappone di celare il brutale massacro di delfini documentato a Taiji dai Guardiani della Baia.

Alla veterana dell'equipaggio di Sea Shepherd, la norvegese Karen Hagen, è stato negato l'ingresso in Giappone; la Hagen si sarebbe recata a Taiji per documentare la brutale cattura e il massacro di delfini e altri piccoli cetacei, in qualità di Leader a Terra della Campagna di Sea Shepherd Operazione Henkaku (Operazione Metamorfosi).

Leggi tutto...

La Danimarca nega, in modo sospetto, l’ingresso in porto a Sea Shepherd, mentre cresce la pressione contro la Grindadráp nell'Unione Europea

bob1L'equipaggio internazionale della nave di Sea Shepherd Bob Barker, registrata in Olanda, si è visto negare l'ingresso nelle Isole Faroe dalle autorità danesi.

La nave conservazionista è giunta al porto di Sund nelle Isole Faroe ieri, circa alle 12;00 ora locale. Al momento dell'attracco, le Autorità Doganali Danesi e i funzionari della Dogana e Immigrazione sono saliti a bordo della nave, dove hanno condotto una perquisizione completa dell'imbarcazione e un controllo dei passaporti dell'equipaggio.

Leggi tutto...

I volontari di Sea Shepherd sono stati attirati nell’Ufficio di Polizia per l’immediata espulsione dalle Isole Faroe

abschiebung114 agosto 2015: Quattro volontari di Sea Shepherd sono stati espulsi dalle Isole Faroe con la copertura delle tenebre nelle prime ore di questa mattina.
Alle 03:30, ora locale, la Leader del Team di terra di Sea Shepherd, Rosie Künneke, cittadina sudafricana, e i suoi colleghi volontari di Sea Shepherd Christophe Bondue, cittadino belga, Marianna Baldo, citttadina italiana, e Kevin Schiltz, cittadino del Lussemburgo, sono stati spinti su un traghetto a Tórshavn diretto a Hirchalls, in Danimarca, scortati da tre agenti di polizia in abiti civili.

Leggi tutto...

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok