• Simple Item 7
  • Simple Item 10
  • Simple Item 8
  • Simple Item 11
  • Simple Item 9
  • Simple Item 5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6

Nonostante i tentativi da parte dei pescherecci commerciali di nascondere le prove dell'uccisione di delfini nelle loro reti al largo della costa atlantica francese, durante la notte di martedì 19 febbraio Sea Shepherd ha acquisito delle immagini di delfini morti e issati a bordo di due pescherecci a strascico accoppiati, che stavano pescando spigole nel Golfo di Biscaglia.

dokudelffr3
Questi due delfini si aggiungono agli altri 600, spesso mutilati, ritrovati sulle spiagge francesi nelle ultime 6 settimane. Sebbene questa quantità possa apparire enorme, è molto inferiore al reale numero delle continue uccisioni. Il Pelagis Scientific Observatory a La Rochelle ha stimato che l’80% dei corpi dei delfini uccisi finisce sul fondale e non raggiunge mai la terraferma.

Im Schleppnetz gefangene Delfine in der Nacht des 19. Februar 2019. Foto: Tara Lambourne/Sea Shepherd
“Durante i nostri pattugliamenti in questa particolare e sensibile area, avvistiamo quotidianamente molti delfini.” ha dichiarato Lamya Essemlali, Presidente di Sea Shepherd France. “I delfini nuotano attraverso le aree di riproduzione delle spigole dove operano molti pescherecci a strascico e con reti a circuizione - cosa già aberrante di per sé, utilizzando tecniche ampiamente riconosciute mortali per i mammiferi marini. Perciò queste catture non sono accidentali. Sono prevedibili, quasi sistematiche e come tali vengono accettate. È quindi essenziale che i consumatori comincino a richiedere la trasparenza sull’origine del pesce che finisce nei loro piatti”.

dokudelffr5
Operazione DolphinByCatch è una campagna al largo delle coste atlantiche francesi che denuncia le mortali pratiche di pesca responsabili della morte di migliaia di delfini ogni anno.

Foto: Tara Lambourne / Sea Shepherd

Articolo originale: http://bit.ly/2E3mFFC

Traduzione a cura di Marina Fenestrelli




I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok