• Simple Item 10
  • Simple Item 8
  • Simple Item 11
  • Simple Item 5
  • Simple Item 9
  • Simple Item 7
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6

ghostgb1Sabato, 13 gennaio 2018: Sea Shepherd UK (SSUK) annuncia la prima campagna per rimuovere le pericolose reti fantasma e altro materiale da pesca abbandonato dalle coste attorno all’Inghilterra, la Scozia e il Galles.

Una volta perse o scartate, parti di reti da pesca e altro equipaggiamento da pesca possono andare alla deriva nell’oceano e rimanere impigliati in relitti, rocce e sulle barriere coralline uccidendo indiscriminatamente e per decenni la fauna marina selvatica. La Campagna Ghostnet di Sea Shepherd UK farà capo ai nostri esperti sommozzatori e alla nostra flotta britannica di gommoni a chiglia rigida (RHIB , Rigid Hull Inflatable Boats) per ispezionare sezioni di costa britannica e recuperare quante più reti e materiale da pesca abbandonato possibile. Le prime ispezioni sono già state condotte nella zona al nord del Galles e la campagna verrà portata avanti in altre aree, in virtù dei permessi speciali per il recupero di materiale fantasma garantiti a Sea Shepherd UK.

Il numero di reti perse o abbandonate intorno al Regno Unito è attualmente sconosciuto, ma si crede che decine di migliaia di reti da pesca rappresentino oggi un serio rischio per la fauna selvatica attorno alle coste britanniche. SSUK si appresta a lanciare la Campagna Ghostnet quale operazione a lungo termine, condotta a stretto contatto con la Marine Management Organisation e altre importanti autorità in Inghilterra, Scozia e Galles per assicurare che l’attrezzatura da pesca abbandonata venga rimossa in sicurezza, legalmente e senza danneggiare l’ambiente e la vita selvatica.

Nell’ambito della campagna, Sea Shepherd collaborerà anche con l’organizzazione benefica per il recupero di materiale abbandonato “Fathoms Free”; due sommozzatori di SSUK hanno già raggiunto Fathoms Free per i lavori di recupero di reti fantasma nel Sud Est dell’Inghilterra. A tale proposito, vi invitiamo a visitare il blog di Fathoms Free: “Fathoms Free join forces with Sea Shepherd UK on Ghost Gear recovery” at - http://fathomsfree.org/seashepherduk/

“Fathoms Free è entusiasta di annunciare la sua più recente collaborazione per la protezione dell’oceano. Con l’obiettivo di aiutare a liberare i nostri mari dall’attrezzatura da pesca abbandonata, ci siamo uniti a Sea Shepherd UK nelle nostre campagne riguardanti l’attrezzatura fantasma. È stato stimato che 640’000 tonnellate di materiale da pesca vengono perse in mare ogni anno. Queste “attrezzature fantasma” continuano ad intrappolare pesci e altre forme di vita marine per decenni, provocando un’incalcolabile ammontare di sofferenza e vite perse. Entrambe le organizzazioni saranno attive nella rimozione di questa mortale attrezzatura fantasma, collaborando nella ricerca di nuove soluzioni per ridurre le perdite. Questa nuova collaborazione ci aiuterà ad incrementare la nostra efficacia mettendo in comune i nostri sommozzatori, i nostri volontari, le nostre risorse e la conoscenza, così come le nostre attività. Tutto questo permetterà la creazione di un programma più strategico e comprensivo per pulire i nostri mari e proteggere la vita selvatica marina. Grandi cose per gli oceani stanno per accadere!” – Rob Thompson of Fathoms Free. Fathoms Free

In attesa della nuova Campagna Ghostnet, SSUK ha recentemente aggiunto alla flotta un nuovo gommone a chiglia rigida di classe ‘Atlantic 75’ (ex RNLI ed ex Dorset Police) dotato di due motori, rinominato Ghost in onore della prima campagna con Sea Shepherd di questa imbarcazione.

Il nuovo RHIB ‘Ghost’ di Sea Shepherd UK con i sub nelle acque al largo del Galles nord-occidentale durante un’ispezione riguardante le reti fantasma nel dicembre 2017
Ghost incrementerà la capacità di SSUK di operare intorno a tutte le aree del Regno Unito; è infatti in grado di trasportare un team di sommozzatori, osservatori e fino a una tonnellata di materiale da pesca fantasma recuperato. Ghost è attualmente il RHIB più grosso in dotazione a Sea Shepherd UK da quando il MV Spitfire è stato assegnato alla nave MY Bob Barker per i pattugliamenti riguardanti la pesca IUU (pesca illegale, non dichiarata e non regolamentata) in Africa.

In questa campagna, Ghost opererà a fianco degli altri tre gommoni di Sea Shepherd UK, ‘Dragon’ e ‘Joker’, attualmente situati in Galles e ‘Siren’ situato in Scozia. Ghost, Dragon e Siren sono equipaggiati con uno strumento sonar StructureScan 3D che permette alla nostra crew di identificare più velocemente scogli, rocce sporgenti e altri potenziali strutture di fondale sulle quali le reti fantasma potrebbero essere incagliate. Le reti fantasma e gli altri rifiuti marini recuperati da Fathoms Free e Sea Shepherd UK saranno raccolti e spediti per essere riciclati ovunque possibile.

Il RHIB di Sea Shepherd UK ‘Dragon’ mentre recupera i sommozzatori dopo un’ispezione sul fondale nel 2017
ghostgb4

Per segnalare le reti fantasma e altre attrezzature da pesca nel Regno Unito, si prega di contattare Rob Read (chief Operations Officer) e Tony Land (Senior Volunteer & Technical Diver) di Sea Shepherd UK qui: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure Fathoms Free tramite il formulario: http://fathomsfree.org/contactus/




News / Commenti

  • La risposta di Sea Shepherd al funzionario di Timor Est che è a favore dello sterminio degli squali
  • La Lotteria Nazionale Olandese dei Codici Postali prolunga la collaborazione con Sea Shepherd
  • Con un piccolo aiuto dei miei amici
  • Quando il fulmine colpisce due volte
  • La lotta è lungi dall’essere finita - Del Capitano Wyanda Lublink
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok