• Simple Item 5
  • Simple Item 7
  • Simple Item 8
  • Simple Item 9
  • Simple Item 11
  • Simple Item 10
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6

gericht1La vergogna della Danimarca: i membri dell'equipaggio di Sea Shepherd compaiono davanti a un tribunale danese mentre la protesta contro il sostegno della Danimarca al massacro dei globicefali continua.
La leader del Team di terra di Sea Shepherd, Rosie Kunneke, cittadina sudafricana, e i suoi compagni di equipaggio Christophe Bondue, cittadino belga, Xavier Figarella, cittadino della Corsica (Francia), Marianna Baldo, cittadina italiana, e Kevin Schiltz delLussemburgo,compariranno stamani davanti al tribunale di Tórshavn per rispondere dell’accusa di aver violato la Legge che regola la Caccia ai Globicefali* nelle Isole Faroe. I cinque membri dell'equipaggio di Sea Shepherd sono stati arrestati il 23 luglio mentre più di 250 globicefali venivano massacrati sulle spiagge delle uccisioni di Bøur e Tórshavn, nel corso della caccia feringia conosciuta come grindadráp, nel corso della quale i cetacei sono costretti a spiaggiarsi.

La Kunneke e Bondue sono stati arrestati sulla spiaggia diBøur mentre il massacro stava per iniziare, Figarella e la Baldo sono stati arrestati mentre tentavano di documentare il massacro di Bøur dall'imbarcazione su cui si trovavano. Schiltz è stato arrestato più tardi nel corso della giornata, durante il secondo massacro, che ha avuto luogo aTórshavn.

Il massacro dei cetacei è proibito dalle leggi di tutta l'Unione Europea, inclusa la Danimarca, in conformità all’Allegato II della Convenzione relativa alla Conservazione della Vita Selvatica e dell'Ambiente Naturale in Europa (Convenzione di Berna).

Nelle Isole Faroe, invece, il massacro dei globicefali e di altri piccoli cetacei continua, con l'assistenza delle forze di polizia danesi e della Marina Militare Danese, e con la benedizione del governo danese.

Il Capitano Alex Cornelissen, CEO di Sea Shepherd Global, ha affermato: “Gli agenti di polizia che hanno arrestato i nostri membri di equipaggio fanno parte della Forza di Polizia Nazionale Danese impiegata dal governo della Danimarca. Gli arresti sono stati eseguiti con l'assistenza della Marina Militare Danese, che ha ricevuto ordini dal governo danese. Oggi i nostri membri di equipaggio compariranno davanti a un tribunale danese nelle Isole Faroe per rispondere delle accuse mosse nei loro confronti sulla base del sistema legale danese. L'evidente coinvolgimento del governo danese nella grindadráp contrasta con il senso della Convenzione di Berna e compromette l'impegno della Danimarca nei confronti delle leggi internazionali.”

gericht2I massacri avvenuti il 23 luglio e gli arresti conseguenti hanno suscitato la protesta e la condanna della comunità internazionale nei confronti della Danimarca. Le foto e i video scioccanti di quegli eventi, diffusi da Sea Shepherd, hanno fatto il giro del mondo.

I resoconti dei media indicano che tutti i 179 membri del Parlamento Danese abbiano ricevuto collettivamente decine di migliaia di e-mail da persone che hanno manifestato il loro dissenso al governo danese per il sostegno dato alle Isole Faroe nella prosecuzione del massacro.

“Per ripulire la propria reputazione internazionale riguardo alla conservazione della fauna selvatica, il governo della Danimarca deve immediatamente smettere di sostenere questo massacro di cetacei”, ha commentato il Capitano Cornelissen.

In totale, sette membri dell'equipaggio di Sea Shepherd provenienti da sette nazioni diverse sono stati arrestati nelle Isole Faroe dal 20 luglio. Tutti devono rispondere delle accuse di aver violato la Legge che regola la Caccia ai Globicefali nelle Isole Faroe.

Susan Larsen, cittadina statunitense e Tom Strerath, cittadino tedesco,sono stati arrestati il 20 luglio a seguito di una tentata grindadráp vicino a Klaksvík, nel nord-est dell'arcipelago. Alla Larsen è stato permesso di tornare negli Stati Uniti a seguito di un'udienza preliminare.Strerath rimane nelle Isole Faroe, il suo passaporto è stato sequestrato dalle autorità locali. Non è ancora stata fissata una prossima data per l'udienza relativa a questi ultimi volontari.

Da centinaia d'anni, gli abitanti delle Isole Faroe, protettorato danese, spingono i globicefali in migrazione dal mare in acque basse e li massacrano. La grindadráp è il massacro di mammiferi marini più grande di tutta l'Europa e spazza via intere famiglie di Globicefali e altri delfini in un colpo solo.

Sea Shepherd è la principale organizzazione a opporsi alla grindadráp fin dai primi anni 80. Attualmente si trova alle Isole Faroe per la sesta Campagna dell'Organizzazione in Difesa dei Globicefali: Operazione Sleppid Grindini.

* nota di traduzione: il nome della legge in questione è stato tradotto letteralmente, in quanto non è stato possibile, nonostante minuziose ricerche, reperire una traduzione ufficiale della legge in questione.

Articolo originale: http://www.seashepherdglobal.org/…/denmark-s-shame-sea-shep…
gericht3




I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok