• Simple Item 7
  • Simple Item 5
  • Simple Item 8
  • Simple Item 11
  • Simple Item 9
  • Simple Item 10
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6

news 150630 1 1 JP Julian Patterson OSG Havannasund grind bloody faces 640w20 giugno 2015

I volontari di Sea Shepherd nelle Isole Faroe hanno ripreso scene terribili del massacro di un branco di globicefali avvenuto ieri mattina presso Hvannasund, nel nord dell'arcipelago.
Due volontari di Sea Shepherd sono riusciti a filmare questa infame caccia da una distanza di circa un miglio nautico (1 chilometro e 800 metri circa), ai margini del limite di accesso alla zona riservata alla grind. Più tardi, altri volontari hanno scattato scioccanti fotografie del momento successivo alla strage.
Le riprese video del massacro, conosciuto con i termini feringi di grindadráp o grind, mostrano uno degli assassini nell‘atto di estrarre dalla sua tasca un coltello per poi colpire con violenza un certo numero di globicefali.

Dal maggio 2015, il metodo principale di uccisione consentito durante il grindadráp è una lancia da conficcare nella spina dorsale del globicefalo. L'uso di un coltello è permesso solo in circostanze particolari, anche se non è chiaro a quali specifiche circostanze la regola si riferisca.

Rosie Künneke, Leader del Team di terra, ha espresso la sua preoccupazione per l'approccio lassista verso il rispetto delle regole sui metodi di uccisione: "le autorità delle Isole Faroe hanno chiaramente lasciato intendere che pretendono da Sea Shepherd - e da qualsiasi turista in visita nelle Isole Faroe – il rispetto totale delle leggi relative alla grind. Tuttavia, sembra che tale atteggiamento sia molto più rilassato nei confronti degli stessi cacciatori. È ovvio che le autorità delle Isole Faroe sono interessate a proteggere la continuazione di questo massacro depravato, mentre si occupano solo a parole dei cosiddetti metodi di uccisione "umani", "ha detto.

Il branco di 22 globicefali è stato avvistato alle 08:30 circa, ora locale, lunedì mattina. Gli animali sono stati poi spinti verso Hvannasund, nel nord dell'arcipelago, dove l'intero branco è stato massacrato.

news 150630 1 2 NG OSG Havannasund grind children sitting on whales 640wRoss McCall, Co-Leader della campagna, anche lui sul campo durante il massacro, ha elogiato gli sforzi dei suoi colleghi, membri dell'equipaggio di Sea Shepherd: “è stato un giorno triste nelle Isole Faroe. Con le nuove leggi entrate in vigore per legarci le mani, è stato veramente difficile per i nostri volontari raggiungere la spiaggia dove erano stati spinti i 22 globicefali. Con grande rapidità decisionale e di comunicazione, parte del nostro equipaggio di terra è riuscito a fotografare la caccia. Io stesso ho assistito a uno spettacolo straziante. I globicefali venivano sollevati con una gru sulle banchine del molo, mentre il loro sangue sgorgava dalle ferite che ne avevano causato la morte. Uno spettacolo vergognoso. Ma aver documentato questi tragici eventi ha un enorme valore per noi, perchè adesso possiamo mostrarli al mondo.”

La strage di Hvannasund è il secondo grindadráp del 2015. Sabato 6 giugno, 154 globicefali sono stati massacrati sulla spiaggia di Miðvágur, sull'isola di Vágar, nel nord-ovest delle Isole Faroe. La strage è avvenuta prima dell'arrivo di Sea Shepherd ed è stato il più grande massacro di delfini nelle isole dal 2013.

Il Capitano Alex Cornelissen, CEO di Sea Shepherd Global e leader di Operazione Sleppid Grindini, ha detto: "oggi piangiamo la morte di 22 globicefali. Ma le nostre squadre di volontari rimangono totalmente concentrate e determinate a raccontare la storia del grindadráp al mondo perchè queste morti, e le precedenti, non sia avvenute invano".

Operazione Sleppid Grindini è la sesta campagna di Sea Shepherd in difesa dei globicefali nelle Isole Faroe.

VIDEO: https://www.youtube.com/watch?vdrs=V7NVmvjV88g

Articolo originale: http://www.seashepherdglobal.org/…/graphic-video-and-images





I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok